Lo zaino degli Orlas è pronto

La vita non aspetta che sia il momento giusto, la vita non ha tempo di fare i conti con i dettagli, la vita non negozia… La vita ti mette davanti ai bivi e tu o vai a destra o vai a sinistra. Qui ora e adesso, non domani fra un mese o fra un anno.

È così che davanti a quel bivio in pochi giorni abbiamo detto sì, prima Paolo per lavoro e poi io per amore. A fine agosto saremo tutti a Istanbul. Non sappiamo dove, non sappiamo quando, non sappiamo in che scuola andranno i bambini, non sappiamo dove farà logopedia Emma, non sappiamo dove faremo la spesa, non sappiamo come sarà il cielo che vedremo dalla nostra finestra, ma sappiamo che io, Paolo, i bimbi e i gatti a settembre partiremo per una nuova avventura.

Lo zaino di Emma sarà carico di nuove difficoltà, una lingua nuova, una nuova scuola, nuovi amici, nessuna delle reti che l’hanno sostenuta fino ad oggi, cullata e coccolata, solo noi, la nostra famiglia e il nostro amore. Cesare e Giulia probabilmente indosseranno uno zaino per la prima volta, capiranno cosa significa sentirsi diversi, capiranno la fatica che si fa quando tutto è da costruire, capiranno che le strade in salita con lo zaino in spalla sembrano più ripide. Anche per me e Paolo è pronto uno zaino, colmo di paura dello sconosciuto, di preoccupazione per i nostri figli, di senso di responsabilità, di nostalgia verso le famiglie e gli amici che lasciamo.

Ma i nostri zaini saranno colmi di noi e della nostra famiglia e siamo pronti a riempirli di nuove avventure, nuove immagini che arricchiscano la nostra storia, nuovi volti, certi che l’amore e l’amicizia che abbiamo coltivato qui fioriranno anche da lontano. In fondo la nascita di Emma, lo abbiamo detto tante volte, ci ha portato in un nuovo mondo, un nuovo paese, un nuovo pianeta, ma in quel viaggio ci siamo uniti più che mai e abbiamo imparato che insieme possiamo affrontare qualsiasi cosa. Al centro di tutto ci siamo noi e la nostra famiglia, tutto sara nuovo, ma noi saremo gli stessi, e il nostro legame sarà il nostro paracadute.

I cambiamenti sono sempre l’occasione di trovare risorse nuove, di scavare dentro di sè e riscoprire nuove energie, Emma mi sorprenderà come sempre, Giulia disseterà la sua voglia di conoscere e scoprire il mondo, Cesare diventerà imperatore di un nuovo impero, Paolo si farà amare da tutti. E io? Io scoprirò nuovi punti di vista, esplorerò una nuova città, farò un viaggio dentro e fuori di me con fiducia e coraggio e un’unica certezza: la mia famiglia. Gli Orlas