Quando i libri leggono te

Ci sono libri che leggi e libri che leggono te.

Libri che leggono te non tanto per la storia che narrano, ma per le parole che usano, le intuizioni che offrono, le frasi che avresti potuto dire, pensare, scrivere, ma non hai trovato le parole o la sintassi giusta. Il bambino indaco” è uno di questi libri.

“Forse devo imparare a non oppormi piú. Bisogna lasciarli scorrere, i pensieri, come se non ci appartenessero. Lasciarli fluire in modo da attenuarne la spinta distruttiva. Le dighe sono pericolose.
Se scorrono, i pensieri passano e si inabissano verso qualche mare remoto portando via con sé il dolore. Mentre scompare il dolore scompare anche un pezzo di vita, certo. Ma non esiste altra salvezza che questa.”
Marco Franzoso, Il bambino indaco, Einaudi, 2012
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...