Le ore

” (…) Se dovesse esprimerlo pubblicamente, questo suo amore lo consegnerebbe al regno dei creduloni e dei sempliciotti, dei cristiani con le chitarre acustiche o delle moglie che hanno accettato di essere inoffensive pur di essere protette. Eppure questo amore indiscriminato e’ totalmente serio per lei, come se ogni cosa nel mondo avesse il suo nome segreto, un nome che non puo’ essere incanalato in una lingua, ma e’ semplicemente il vedere e sentire le cose in se’. Questa fascinazione determinata, durevole e’ cio’ che lei pensa sia la sua “anima” (una parola imbarazzante, sentimentale: ma come altro chiamarla?), la parte che potrebbe plausibilmente sopravvivere alla morte del suo corpo. (…)”

da “Le ore” di Michael Cunningham

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...