Per il 4° compleanno di Emma

Oggi e’ il tuo quarto compleanno, Emma, e per me e’ un giorno molto speciale.
Il giorno del tuo compleanno mi “costringe” a guardarmi dentro e quando mi guardo attraverso di te non ci sono filtri, non ci sono alibi…
Ci sono ancora persone che mi chiedono se sapevo di te prima che tu nascessi… alcune volte questa domanda mi fa male, alcune mi e’ del tutto indifferente, dipende da chi me la pone. Che cosa cambia? Mi renderebbe migliore averti avuta sapendolo? Oppure ti ho forse voluta di meno perche’ non lo sapevo? Idiozie! Ebbene non lo sapevo, ma avevo scelto di non saperlo, avevamo parlato a lungo io e papa’ se fosse il caso o meno di sapere di piu’ della creatura che stava per nascere, ma alla fine decidemmo di no. Non ci interessava il figlio perfetto, certo lo sognavamo come lo sognano tutti, ma sapevamo che nemmeno un esame prenatale ce lo poteva garantire, noi ti avremmo avuta come il destino ti aveva disegnato e ti avremmo cresciuto, curato e amato a scatola chiusa.
Cosi’ fu. Scopri di aspettarti il giorno del mio compleanno e nascesti il giorno della festa della mamma e per me sei stata in entrambe le occasioni il regalo piu’ bello che potessi ricevere. Nulla mi poteva rovinare la festa, nemmeno la scoperta della sindrome. Quella notte la rivivo spesso e anche i primi giorni dopo la tua nascita e in particolare ogni mese di maggio, perche’ la potenza dell’amore di quella notte mi da’ una grande forza. Riascolto le parole che ci siamo detti io e papa’ dopo che ci hanno lasciati soli con te, rileggo i messaggi che ci siamo scambiati dopo che se ne ando’ dall’ospedale… e sempre di piu’ sono convinta che tu sia un regalo, il regalo piu’ grande della nostra vita.
In questi quattro anni ho capito una cosa, ho capito perche’ la scoperta che tu avessi la sindrome di down non fu uno shock, non fu un dolore per me. Io non avevo aspettative su di te, strano perche’ le ho sempre su tutto… ma sui miei figli non le ho mai avute, non li ho mai immaginati, non li ho mai voluti con questa o quella caratteristica, cosi’ come non ho voluto sapere prima se fossero o meno “perfetti”! E quando sei nata tu, sei nata tu e basta, ed io ero pronta e libera da progetti o programmi. Quel cromosoma in piu’ non e’ un difetto accidenti, come lo vedono tutti, e’ piuttosto una fatica, ma non la mia fatica, amore mio, come posso lamentarmene, farei volentieri a cambio ma purtroppo e’ la tua fatica… sei tu che tutti i giorni fai quel piccolo sforzo o quell’enorme fatica in piu’ dei tuoi coetanei, compagni, amici, e fratelli per coordinare quel movimento, per dire quella parolina, per esprimere quel desiderio e porre quella domanda. Sei tu che lotti tutti i giorni per conquistare il cuore degli altri, per trovare il tuo posto in questo mondo, per avere su di te uno sguardo di attenzione, e non di curiosita’ o compassione, o semplicemente per chiedere un bicchiere d’acqua o per prendere un giocattolo conteso. Io non faccio nulla di speciale se non la mamma come la faccio con gli altri due miei figli, e non sono certo migliore di altri perche’ ho una figlia con la sindrome di down e non me ne lamento, non mi arrabbio e non mi dispero, chi e’ speciale qui sei tu, perche’ tutti i giorni fai tu quella “fatica” con tanta forza, con tanta caparbieta’ e con tanto coraggio e sempre con un sorriso radioso e contagioso sulle labbra.
Vedere i tuoi sforzi fallire e’ doloroso non lo posso negare, fa molto male, ma vedere la tua fatica farti conquistare un risultato mi da un’energia straordinaria e mi ripaga di tutto. Non so se a te ripaga di tutto in verita’, ed e’ questa la grande domanda del tuo quarto compleanno, ma a me non e’ dato saperlo, almeno non finche’ tu non crescerai abbastanza per dirmelo… non c’e’ fretta!
Auguri, tesoro mio, e grazie per questo regalo che si rinnova.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...